Ultima modifica: 30 luglio 2016

PTOF e PdM

Ai sensi dell’art. 3 del Decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, così come modificato dall’art. 1, comma 14 della Legge 13 luglio 2015, n. 107, il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) è il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole, con la partecipazione di tutte le sue componenti, adottano nell’ambito della loro autonomia.
Il piano è coerente con gli obiettivi generali ed educativi dei diversi tipi e indirizzi di studi, determinati a livello nazionale, e riflette le esigenze del contesto culturale, sociale ed economico della realtà locale, tenendo conto della programmazione territoriale dell’offerta formativa.

Il PTOF comprende e riconosce le diverse opzioni metodologiche, anche di gruppi minoritari, valorizza le corrispondenti professionalità e indica gli insegnamenti e le discipline tali da coprire:

  1. il fabbisogno dei posti comuni e di sostegno dell’organico dell’autonomia, sulla base del monte orario degli insegnamenti, con riferimento anche alla quota di autonomia dei curricoli e agli spazi di flessibilità, nonché del numero di alunni con disabilità, ferma restando la possibilità di istituire posti di sostegno in deroga nei limiti delle risorse previste a legislazione vigente;
  2. il fabbisogno dei posti per il potenziamento dell’offerta formativa.

Il PTOF indica altresì il fabbisogno relativo ai posti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, nel rispetto dei limiti e dei parametri stabiliti dal regolamento di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009, n. 119, tenuto conto di quanto previsto dall’articolo 1, comma 334, della Legge 29 dicembre 2014, n. 190, il fabbisogno di infrastrutture e di attrezzature materiali, nonché i piani di miglioramento dell’istituzione scolastica (PdM) previsti dal regolamento di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n. 80.

PTOF 2016-2019 
 
Piano di Miglioramento 

Il curricolo di istituto è espressione della libertà di insegnamento e dell’autonomia scolastica e, al tempo stesso, esplicita le scelte della comunità scolastica e l’identità dell’istituto. Il Decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275 e le Indicazioni Nazionali 2012 legittimano la progettazione curricolare e ne costituiscono il quadro di riferimento per la contestualizzazione e l’elaborazione di esperienze di apprendimento efficaci, di scelte didattiche significative, strategie adeguate volte all’integrazione tra le discipline. Il curricolo di istituto è il cuore didattico del PTOF e rappresenta la sintesi della progettualità formativa e didattica della scuola.

Il curricolo verticale è la proposta unitaria che la scuola fa all’alunno che sviluppa le proprie capacità e le proprie inclinazioni attraverso un processo formativo graduale, progressivo e continuo. L’istituto comprensivo, infatti, consente e facilita il raccordo tra i vari ordini di scuola che, in quanto comunità, elabora un itinerario scolastico comune al termine del quale lo studente deve mostrare di possedere competenze e di potere esercitare una cittadinanza attiva. Il curricolo verticale è da considerarsi parte integrante del presente PTOF

Curricolo